Aprile 2010

Carissimi, un saluto agli amici brasiliani.
Bei giorni quelli trascorsi durante il nostro viaggio grazie alla tua disponibilità, all’ accoglienza che abbiamo ricevuto nelle comunità ed alla buona organizzazione degli spostamenti e visite ai luoghi. Ci sarebbero tante cose di cui parlare quante sono le esperienze vissute ed i posti visitati ma riporterò solo le nostre impressioni sull’accoglienza ed il trattamento ricevuto durante l’ ospitalità. Più che accoglienza o turismo possiamo realmente parlare di incontro prima tra culture e poi, dopo il tempo necessario, tra persone; e questo ha fatto del nostro viaggio una esperienza unica che conserviamo ancora come un bellissimo ricordo. Non scriverò i nomi di tutti gli amici conosciuti, come si dice per non fare torto a nessuno; ma ce ne ricordiamo perché non ci hanno trattato come turisti da spennare (e lo possiamo dire perché vantiamo molte esperienze di spennature) e per l’entusiasmo e la fiducia con le quali gestivano il loro progetto. Abbiamo avuto il tempo ed il modo di visitare, di voler capire, di parlare (considerato il nostro inesistente portoghese è stato un miracolo) ed anche di apprezzare dell’ottima cucina. Gara apprezzabile quella tra le varie galline caipira per la quale non dirò mai chi è stato il vincente. Speriamo di avrere occasione di sentirci ancora, in Italia, Brasile o, si sa mai, in Mozambico.
Un saluto e grazie Danila e Daniele

Rete Tucum Logo

finestra-donazione

Proposta di soggiorno